Re: Lasciami Correre Via: in ricordo di Christian Cappelluti
Re: Lasciami Correre Via: in ricordo di Christian Cappelluti -- Sandro Cossu Post Reply Top of thread Forum
Posted by: Andrea P
05/11/2016, 19:06:08

Edit
Nella vita, rare volte ci capita di passare accanto o entrare in contatto con delle persone speciali: un bambino, un adulto, un anziano….. l'età non importa.
Non capiamo bene subito il messaggio che ci hanno lasciato e le nuove opportunità delle quali ci hanno reso partecipi e messi a conoscenza….. sono semplicemente passate per la nostra vita, illuminandola.
Quella conoscenza improvvisa che viene a colmare le nostre solitudini legate alla routine della vita che nella sua diafana verità ci fa vedere il mondo diverso da come lo abbiamo guardato fino a quel momento, improvvisamente un qualcosa che davamo per scontato riusciamo a guardarlo con occhi diversi, il tempo diventa relativo e può stare con noi un solo giorno, un mese, un anno.
Quando quella persona vi lascerà, sentirete una strana tristezza come quando non si saluta con un addio, perché in realtà anche se percepiremo che non sarà più presente nella nostra vita, tuttavia sentiremo che la sua presenza, per quello che ci ha trasmesso, farà sempre parte di noi.
Quello che più amerete di quella fugace conoscenza può sembrarvi più chiaro durante la sua assenza, quando la lontananza in realtà sarà vicinanza, come un pescatore distante dalle sue acque ammira il mare da lontano e lo vede più blu e più nitido.
Christian era tutto questo e lo è stato per molti. Il suo breve passaggio tra di noi è stata una missione che ha cambiato la vita di molti ed ancora continua, specialmente per chi ancora oggi racconta e riflette su quei giorni trascorsi assieme a lui.
In realtà Christian è stato più di quello che lui forse sapeva di essere in quel momento o forse nella sua grande e lungimirante visione della vita sapeva già che la sua esistenza era un dono che apparteneva alle "persone rare". Con quel ‘Forse, maestro, nell’aldilà’ non presagiva altro che un arrivederci in quel luogo che lui sentiva molto vicino e dal quale è stato mandato come un angelo terreno.

Voglio ringraziarLa, Maestro, per questo toccante ricordo. Anche se non La conosco comprendo bene quello che ha voluto raccontare e trasmettere, e se dopo tanti anni ancora ha un ricordo così intenso di Christian sta nel fatto che lei fa come quel pescatore che ammira il mare da lontano e oggi, pur rimpiangendo quei giorni, vede più nitido il messaggio ed i colori che sentì e vide quando gli era accanto.



Post Reply | Recommend | Alert
Where am I? Original Top of thread Previous |   | Current page