A cura di Antonio Spadaro S.I.

Christian Cappelluti o Chris Cappell, come egli amava farsi chiamare con nome d'arte, è una figura singolare di giovane musicista. Nato nel 1975 ci ha lasciato nell'agosto del 1998 ad appena 23 anni. Una vita breve ma densa, densissima, segnata da una passione radicale per la creatività e l'espressione artistica, musicale in special modo. Di questa esperienza creativa ci rimangono tracce profonde composte da scritti personali e di studio, testi lirici, canzoni, registrazioni più o meno arrangiate. Christian era un musicista di grande qualità e il suo messaggio sta emergendo con forza come un tam tam da chi l'ha conosciuto personalmente come anche tra chi l'ha conosciuto tramite le sue canzoni. Egli scriveva in inglese, la sua lingua preferita.

Christian ha sempre riconosciuto di essere stato fortunato per un'infanzia ricca di possibilità, doni, amici, giochi e fantasia. Ha scritto: When I was a child I had a dream: to posses a super musical ear (Quand'ero un bambino avevo un sogno: avere un forte orecchio musicale). E nel brano Ain't a looser (Non sono un perdente) del 1989, scritto cioè a 14 anni: Now'I know my way is the music (Adesso so che la mia strada è la musica). La musica sopra ogni cosa, sopra ogni desiderio. Una passione.

Indietro - HomeAvanti