Torniamo al rapporto felice tra Christian e la musica. Alla fine degli anni Ottanta gli impartisce lezioni il suo terzo insegnante di musica, Joe, un ragazzo nato e cresciuto in Argentina ma di origini italiane. Nello stesso tempo Christian si rende conto che comporre musica lo eccita in modo particolare.

Leggiamo queste sue considerazioni, legate proprio a quel periodo:

"Ogni volta che mi viene in mente un'idea interessante, come una melodia originale o una bella progressione di accordi, prendo il mio registratore portatile e mi registro mentre canto e suono. All'inizio trovavo le mie registrazioni interessanti, ma ultimamente non mi soddisfano più: quando ascolto la musica nella testa ho più strumenti che suonano! Sono sicuro che la musica che compongo sarebbe decisamente migliore con un basso, un pianoforte ed anche delle percussioni. Forse dovrei chiedere ad Ivano, Maurizio ed i miei altri migliori amici se hanno voglia di formare una band musicale".

Questa intenzione è la molla che scatena l'attività scelta da Christian per il resto dei suoi giorni: quella di cantautore.

Indietro - HomeAvanti